Caro Andrea,

noi docenti  e l’intera comunità educativa del Morgagni, vogliamo esprimere tutta la nostra solidarietà per quanto successo venerdì scorso.

Le scritte e le svastiche apparse sui muri del tuo Istituto hanno colpito  non solo te ma anche tutti coloro che credono nella scuola come luogo che trasmette, attraverso il sapere,  il valore del rispetto e dell’accoglienza dell’altro.

Quello che vogliamo comunicare non è solo la partecipazione  dei docenti di un Istituto vicino geograficamente alla tua scuola, ma la vicinanza  di “ compagni di strada” che con te hanno condiviso in questi anni le iniziative culturali e di impegno civile che  hai proposto. Come non ricordare i tuoi reading su Ungaretti e Pasolini che abbiamo ospitato nel teatro del nostro Liceo.

Per  non parlare degli  accordi presi appena una settimana fa, per ricordare insieme, alunni e docenti del Morgagni e del Montale, nel mese di gennaio, gli avvenimenti della Grande guerra attraverso la ”Storia di Beppe”.

E allora ripartiamo da qui, dal nostro appuntamento di gennaio, dalla voglia di continuare  a percorrere insieme la strada dell’impegno e della partecipazione, consapevoli, come dice  Ungaretti in Allegria, che dopo un naufragio il lupo di mare riprende il cammino…….

A presto